Ci sono due modi per formattare il codice in Markdown. Puoi usare il codice in linea, inserendo dei backtick (`) attorno al codice nella riga, oppure puoi usare un blocco di codice che alcuni renderizzatori applicano alla sintassi per sottolinearla.

Codice in linea

Puoi usare la formattazione in linea per enfatizzare un piccolo comando o una parte di sintassi all'interno della riga che stai scrivendo.

Ad esempio, potresti voler parlare del metodo di JavaScript Array.protoype.map(). Usando la formattazione in linea, è chiaro che si tratta di un pezzo di codice. Potresti usarla anche per mostrare un comando dal terminale come yarn install.

Per usare la formattazione in linea, racchiudi semplicemente tra backtick il codice che vuoi formattare. Per digitare questo carattere su una comune tastiera italiana, bisogna ricorrere al tastierino numerico, premendo (Alt + 96). In una delle prossime sezioni troverai più informazioni sulla localizzazione del backtick nelle tastiere internazionali.

Ad esempio, `Array.prototype.map()` in Markdown appare come Array.prototype.map().

Blocchi di codice

Per scrivere porzioni di codice più lunghe o più dettagliate, spesso è utile ricorrere ai blocchi di codice. I blocchi di codice ti permettono di scrivere su più righe che visualizzerai in un blocco e con un font appropriato.

Per fare ciò, inizia il tuo blocco con una riga contenente tre backtick. Questo segnala al Markdown che stai creando un blocco di codice. Per terminare il blocco, hai bisogno di altri tre backtick, ad esempio:

```
var add2 = function(number) {
 return number + 2;
}
```

viene visualizzato in Markdown come:

var add2 = function(number) {
  return number + 2;
}

Colorazione della sintassi

Anche se non originariamente supportata dal Markdown, molti motori Markdown, tra cui quello usato da GitHub, supportano la colorazione della sintassi. Ciò vuol dire che i colori verranno aggiunti dicendo al Markdown quale linguaggio stai usando all'interno del blocco di codice, come per un IDE.

Puoi farlo aggiungendo il nome del linguaggio sulla stessa riga dei tre backtick di apertura. Nell'esempio qui sopra, se invece al posto della prima riga ``` avessimo scritto ```js, la colorazione della sintassi di JavaScript sarebbe stata applicata al blocco.

var add2 = function(number) {
	return number + 2;
}

La colorazione della sintassi può essere applicata non solo a JavaScript. Puoi usare ```html:

<div class="row">
  <div class="col-md-6 col-md-offset-3">
    <h1>Hello World</h1>
  </div>
</div>

```ruby:

"Hello World".split('').each do |letter|
  puts letter
end

o ```python:

a, b = 0, 1
while b < 10:
    print(b)
    a, b = a, a + b

Ricorda solo che non tutti i motori markdown applicano la colorazione della sintassi.

Il backtick sulle tastiere internazionali

La posizione del backtick può essere diversa a seconda della tastiera e se non stai usando una tastiera QWERTY (US) potrebbe essere difficile da trovare. In questa utile guida puoi trovare l'elenco di molte tastiere. Quelle più comuni con cui potresti avere a che fare le abbiamo riportate qui sotto:

QWERTY USA:

image-3

AZERTY Francia:

Devi usare Alt Gr più il tasto nel quadrato rosso.

8f65c339ce4eefd9d79841f3dc54f4c37cab2e77

AZERTY Belgio:

Devi usare Alt Gr più il tasto nel quadrato rosso.

de291f0895b0fed992726a62d654f4e1f0e421f3