Nel 2019, la community cinese di freeCodeCamp ha iniziato il programma di interviste DevTalk. Abbiamo invitato sviluppatori senior, professionisti di Internet e persone con dei background di sviluppo web per condividere le loro esperienze imparando a programmare, lavorative e altre storie interessanti.

Come host di questa intervista, scriverò un'introduzione per ogni ospite. Oggi abbiamo Xu Zida (徐子达), di cui scriverò un po' di più. Grazie per la pazienza. ^_^

Nell'estate del 2016, ho incontrato per la prima volta Xu Zida alla scuola Renai (仁爱学校) di Suzhou Industrial Park (苏州工业园区). Era seduto nell'ultima fila della classe, sforzandosi per scrivere sulla tastiera con un solo dito, mentre studiava programmazione con freeCodeCamp per partecipare ad una competizione organizzata dalla community cinese.

E in prima fila, i suoi compagni - alcuni bambini autistici - stavano facendo riabilitazione sotto la guida dei loro insegnanti.

Ci siamo incontrati in altre due occasioni, durante un evento organizzato dal gruppo di studio della community di Suzhou e la cerimonia di premiazione della competizione di programmazione. Ogni volta che ci siamo incontrati, ho potuto vedere come fosse sempre sorridente e le sue parole mi hanno rivelato un carattere ottimista, calmo e forte.

All'inizio del 2018, ho contattato Ms. Zhang (l'insegnante di Zida) alla scuola Renai per chiederle come stesse Zida. Sono stata molto sorpresa di sapere che si era diplomato e stava gestendo la pasticceria Rengongfang (仁工坊) all'interno della scuola.

Sono andato a fargli visita portandogli degli adesivi di freeCodeCamp come piccolo regalo per mostrare il mio sostegno. Ho anche fatto una tessera fedeltà perché il pane e le torte era troppo invitanti.

È davvero una pasticceria confortevole in cui entrare. Il sole investiva il pavimento in legno all'entrata e il giovane commesso aveva sistemato le pagnotte di pane appena sfornate una per una su una finestra. Il pane era così delicato e vibrante come se mi stesse dicendo "Benvenuta, oggi è un giorno splendido!".

image-3-1
Image via Rengongfang Bakery ^_^

Zida era in un piccolo studio, ritoccando delle fotografie del pane per mandarle ai membri del gruppo di WeChat dopo averle sistemate.

Ha interrotto il suo lavoro e abbiamo parlato un po' raccontandoci storie dell'anno appena trascorso. Ci siamo seduti in un angolo della pasticceria e abbiamo continuato a parlare mentre mangiavamo il pranzo offerto dalla scuola Renai. Zida sorrideva proprio come quando ci siamo incontrati all'inizio del 2016 e c'era più fiducia nei suoi occhi.

Ricordo che nel 2016, il suo tutor di programmazione, Mr. Qi, parlò alla community dell'evento sperando di trovare per lui un tirocinio.

Oggi Zida ha imparato nuove abilità in aggiunta alla programmazione e ha iniziato nuove operazioni mediatiche. Sono molto contenta per lui e la chiacchierata quella mattina è stata incredibilmente rigenerante.

Poi, non ci siamo sentiti per più di anno. Di recente, ho iniziato i DevTalk su incoraggiamento di Quincy (il fondatore di freeCodeCamp), e mi è sembrata un'ottima idea invitare Zida come ospite.

Ha accettato con piacere l'invito. Dalla risposta alla mia prima proposta, fino ai cambiamenti basati sui miei suggerimenti e la stesura finale, ha impiegato quasi 14 ore per scrivere.

Sono incredibilmente grata che abbia accettato volentieri all'intervista, rispondendo molto accuratamente a ogni domanda.

In risposta ad alcune domande, Zida mi ha detto chiaramente "Non posso rispondere a questa domanda perché ci sono esperienze che non voglio condividere con tutti."

Non ha intenzione di descrivere la sua esperienza di apprendimento come la tipica storia da cui trarre ispirazione. Ha semplicemente detto che "la programmazione non mi ha reso migliore di com'ero prima, né mi ha reso più fiducioso".

A proposito delle sue aspettative per il futuro, ha detto che vorrebbe tornare a scuola come volontario per insegnare agli altri bambini di computer "perché questo è tutto quello che so".

A dire il vero, non mi ha risposto come mi aspettavo. Le sue risposte non sono state scioccanti e non sono state sempre una ispirazione.

Ma questo è il vero Xu Zida.  Perché è reale, incantevole e prezioso.

Mi trovo d'accordo con Zida. Puoi pensare alla programmazione come un hobby o come a una carriera e scegliere la modalità e le risorse di apprendimento a seconda della tua situazione (di certo, freeCodeCamp è un ottima risorsa).

Sono certa che otterrai qualcosa dal leggere questa intervista.

Credo che tutti abbiano una storia interessante da condividere e spero che i lettori traggano ispirazione dalle storie vissute di chi ha percorso queste strade prima di loro. La prossima volta, spero di sentire la tua storia ^_^

Intervista a Zida

Q: Potresti presentarti brevemente?

Ciao amici di freeCodeCamp. Mi chiamo Xu Zida e sono nato a Yixing, Jiangsu nel 1997 e adesso vivo a Suzhou, Jiangsu.

Il mio cervelletto è sottosviluppato a causa della mia nascita prematura e dell'ittero neonatale.

All'età di due anni, mi è stata diagnosticata una paralisi cerebrale infantile. La paralisi cerebrale è una malattia incurabile, quindi starà con me per tutta la mia vita.

Ma posso assicurarti che questa non è una storia triste e ho avuto una vita piacevole in questi 23 anni.

Perché ho iniziato parlando delle mie condizioni fisiche? Per capirmi, la mia malattia è un argomento che non può essere evitato. E poi, non è vero che ogni protagonista di una storia ha bisogno di un passato?

Q: Su cosa stai lavorando ultimamente?

Adesso sto lavorando in una pasticceria, aiutando il negozio con degli articoli WeChat e con delle immagini promozionali dei prodotti.

In generale, il mio status lavorativo attuale è in qualche modo simile a quello di un programmatore. Entrambi passiamo molte ore davanti a un computer , usando diversi software contemporaneamente e ci sentiamo stanchi a fine giornata.

Rispetto al lavoro che sto svolgendo, preferisco il mio "secondo lavoro". A partire da un mese, vado tutti i venerdì alla scuola Renai e insegno a uno degli studenti a scrivere e pubblicare post. In breve, gli insegno tutte le cose che sto facendo.

image-4-1
Zida a lavoro nella pasticceria

Q: L'ultima volta ci siamo incontrati nel gennaio 2018 alla pasticceria Rengongfang. Questa pasticceria è il progetto d'impresa che hai iniziato dopo aver terminato gli studi alla scuola Renai. Come è andata finora?

Abbiamo aperto la pasticceria da un anno e mezzo e, nonostante ci siano stati alti e bassi, l'attività sta procedendo bene.

Molte delle persone che vengono sono clienti abituali.

Alcuni di loro chiacchierano con noi dopo aver comprato il pane. A volte senti le loro storie, a volte ti parlano dei loro problemi.

Anche se queste cose non mi riguardano, mi piace sentire le storie che le persone hanno da raccontare, perché le loro esperienze potrebbero essere qualcosa che non potrò mai vivere.

image-1-1
La Renggongfang bakery di Zida si trova nella Renai School. L'indirizzo è No. 9, He Yun Street, Suzhou Industrial Park

Q: Ricordo il nostro primo incontro nel 2016 in una classe della Renai School. In quel momento, ho saputo dal preside Fan e da Ms. Zhang che questo tipo particolare di insegnamento era ben conosciuto a livello internazionale, soprattutto per quanto riguarda l'autismo e la riabilitazione. Puoi parlaci un po' della scuola Renai?

Come hai anticipato nella domanda, la scuola Renai è una scuola speciale per studenti con esigenze particolari.

Questi studenti hanno delle disabilità fisiche o cognitive rispetto agli altri studenti che rappresentano la maggior parte degli studenti della Renai.

image-5-1

Q: Quando ti sei iscritto alla scuola Renai per studiare? Quali sono i corsi principali?

Mi sono iscritto nel 2012.

La maggior parte del tempo che ho passato alla scuola Renai era relativamente libero e le lezioni abbastanza semplici.

In quel periodo, ho letto l'intera serie di romanzi di Harry Potter, le memorie della seconda guerra mondiale di Winston Churchill e qualche libro di Keigo Higashino.

Ho visto anche qualche film, come tutti i film della Marvel dell'ultimo decennio.

Q: Quando hai iniziato a imparare programmazione? Quali sono le difficoltà che hai incontrato durante lo studio e chi ti ha aiutato?

Ho iniziato a studiare programmazione nel 2016.

La maggior parte delle cose che ho appreso in precedenza, avevano a che fare con l'esercizio fisico, ad esempio, come rialzarmi dopo essere caduto, raggiungere un bicchiere e come fare per non cadere.

Ma queste abilità non hanno legame né creano nulla per gli altri, a differenza della programmazione.

Quando il preside mi ha chiesto "Vorresti studiare programmazione?", all'inizio volevo rifiutare perché sapevo che sarebbe stata molto dura per me e, dopotutto, nessuno vuole aggiungere qualcosa di spiacevole nella propria vita.

Ma alla fine ho accettato perché volevo vedere dove sarei potuto arrivare facendo qualcosa che non avevo mai provato prima.

Il preside ha invitato Mr. Qi a venire a scuola una volta a settimana.

All'inizio, mi ha insegnato le basi della programmazione, come il "posizionamento assoluto e relativo", cos'è un "px" e così via.

Dopo aver imparato queste cose, Mr. Qi mi ha consigliato il sito freeCodeCamp. Ho portato a termine tutte le sfide di HTML e CSS a alcune di JavaScript.

Ricordo che quando hai organizzato un concorso, il primo premio era un drone. Così mi sono impegnato come un matto per risolvere tutte le sfide e il mio punteggio è stato molto alto per un po'.

image-2-1
La pagina web che Zida ha creato per la scuola Renai

Per quanto riguarda le difficoltà che ho incontrato durante lo studio, devo dire che, ripensandoci adesso, non ce ne sono veramente state. Più avanti, ho iniziato lentamente a apprezzare la programmazione e non è difficile fare ciò che vorresti.

Q: Puoi consigliarci qualche piattaforma per imparare la programmazione e delle risorse che pensi siano buone?

In aggiunta a freeCodeCamp, ho trovato sia W3Schools che la libreria jQuery dei siti molto utili da usare.

Il primo è completamente gratuito e offre l'accesso ai tutorial di base sullo sviluppo front-end.

Per il secondo, solo una parte dei contenuti è gratuita. Il sito ha molti effetti animati homemade e plugin interattivi che possono essere usati in pagine web, come sondaggi, barre di ricerca, finestre di dialogo e così via. Dopo averli scaricati, possono essere applicati direttamente sulla tua pagina web.

Q: Durante il Suzhou Industrial Park Programming Contest del 2017, hai vinto il primo premio della tua scuola, un risultato eccezionale! Puoi dirci qualcosa sul background della competizione? Con cosa hai partecipato? Cosa hai ottenuto?

Si tratta di una competizione di programmazione web per scuole primarie e secondarie del Suzhou Industrial Park.

Esatto, hai letto bene, è una competizione di programmazione per studenti di scuole primarie e secondarie, quindi posso dire che alla fine ho ottenuto un punteggio piuttosto buono.

Il mio lavoro riguardava la cultura tradizionale cinese, le quattro grandi invenzioni e così via. Ci sono voluti due mesi dall'ideazione fino a portarlo a termine.

È l'organizzatore che sceglie il tema, quindi il contenuto di tutti i lavori deve essere simile.

Dopo questa gara, in accordo con mio insegnante, ho lasciato alla scuola l'attestato di premiazione che ho vinto.

Q: Quali cambiamenti pensi che abbia prodotto in te la programmazione?

La programmazione non mi ha migliorato rispetto a com'ero prima. Mi sta rendendo più reale.

Mi ha fatto capire che quanto ottieni di buono dipende da quanto duramente lavori.

Mi ha anche mostrato i miei limiti e come superarli.

Programmare non mi ha reso più sicuro di me, ma mi ha fatto comprendere quanto sia sconfinata la conoscenza del mondo.

Le idee delle persone sono intrecciate e quando vengono condivise possono diventare una forza che può cambiare il mondo.

Sii sempre insicuro di fronte alla conoscenza.

Q: Hai provato a cercare un lavoro da sviluppatore?

Non ho cercato lavori legati alla programmazione perché per me è soltanto un hobby.

Q: La comunità di freeCodeCamp è piena di persone che hanno a che fare con la programmazione per la prima volta. Potrebbero essere madri a tempo pieno, studenti del liceo o del college, autisti, ragionieri o avvocati che hanno cambiato attività per imparare a programmare. Qualcuno lo fa per hobby, altri con la speranza di trovare un lavoro in futuro. Vorresti dar loro qualche consiglio, considerando la tua esperienza di studio?

Se programmi per hobby, va benissimo finché ne sei contento.

Per quanto riguarda l'apprendimento, mi dispiace ma non posso dare consigli.

Permettimi di usare un'analogia: freeCodeCamp cucina un sacco di piatti a base di programmazione, ma solo tu puoi decidere se vuoi mangiarli con un cucchiaio o con delle bacchette.

Q: Parliamo un po' di Rengongfang. Cosa avete in programma tu e il tuo team per questo progetto?

Dal capodanno del 2018 finora, abbiamo fornito dessert per svariate scuole a Suzhou.

In collaborazione con la scuola Renai, abbiamo organizzato eventi per i nostri amici da tutto il Paese a persino da Singapore. E in cooperazione con la scuola Renai, abbiamo organizzato degli eventi in cui le persone possono preparare i dolci loro stesse, con partecipanti da tutto il paese e perfino da Singapore.

Continueremo a ospitare eventi simili nei prossimi anni.

image-85

Q: Oltre il lavoro, quali sono i tuoi hobby?

Mi piacciono i giochi, ascoltare la musica e guardare film.

Ricordo che il primo film che ho visto è stato Le cronache di Narnia.

Il mio gioco preferito è The Witcher 3.

Il mio brano preferito è Lemon di Genji Yonezu.

Q: Puoi descrivere la tua vita e il tuo lavoro in questo momento con una frase?

La mia vita è arricchita dal mio lavoro.

Q: Cosa ti aspetti dal futuro?

Se non dovessi più lavorare in pasticceria, potrei tornare a scuola come volontario e insegnare agli altri bambini di computer.

Perché di computer? Perché è tutto ciò che so.

Q: Grazie per l'intervista a freeCodeCamp. Siamo una piccola organizzazione no profit con l'obiettivo di aiutare le persone in tutto il mondo a imparare a programmare gratuitamente e avendo supporto durante lo studio. C'è qualcosa che vorresti dirci?

Il potere di un uomo è piccolo, e io lo so bene.

Grazie per essere stati qui quando avevo bisogno di aiuto.

Come hai detto, la vostra missione è aiutare gli altri e spero che continuiate a farlo.

[Traduzione italiana basata sulla traduzione inglese]